Ozio, leggerezza, creatività: buoni propositi d’estate per essere felici tutto l’anno

L’estate è giusto che sia il tempo dello svago, ma è opportuno che sia anche il tempo dell’esplorazione consapevole di felicità possibili: è il tempo dell’ozio, non solo quello che ci insegnano a conoscere come padre dei vizi, ma quello greco, tempo vuoto, sgombro e libero, dedicato all’arte della cura di sé. Un tempo dove sostare, ritrovarsi con se stessi e con altri. Leggi l'articolo

Compiacersi di sè non è (sempre) un peccato. Anzi

Siamo abituati a pensare, spesso, che compiacersi di ciò che si fa sia una brutta abitudine e sia l’anticamera della presunzione o addirittura coincida con essa. Peccato!Proviamo a rivalutarla, invece, questa possibilità di compiacersi, facendone una vera e propria pratica di cura di sé e vedendo che, in realtà, è importante fermarsi e valutare ciò che abbiamo fatto, uscire dal puro fare e agire, per darsi un tempo in cui essere fieri di ciò che si è fatto. Leggi Tutto