Piacersi è una conquista

La felicità del corpo femminile non passa più dal controllo spasmodico della taglia ma dallo stare bene nel mondo.

Quando si sta bene nei propri panni e la moda (come quella che propone Fiorella Rubino, per esempio) ti veste come tu desideri, con i colori e i modelli che ti permettono di dire di te come sei e come stai è una bellissima sensazione. Ti senti più sicura. dinamica, allegra… e puoi dedicarti a ciò che per te conta davvero nella vita.

Il rapporto con lo specchio

Un luogo affascinante quanto temuto: «Il rapporto con lo specchio è difficile per tutte noi donne, magre o curvy che siamo — dice Anne van Merkensteijn, brand director di Fiorella Rubino-Miroglio Fashion —, tutte abbiamo dei punti che non amiamo e altri più graditi e quando siamo davanti allo specchio con un capo nuovo, abbiamo bisogno di rassicurazioni. La prova specchio è un momento delicato, a maggior ragione per le nostre clienti, donne in prevalenza curvy, donne che sono cresciute in una società che incita alla magrezza e a un fisico perfetto». La scelta di un abito in un negozio diventa quindi un momento fondamentale per il piacersi finale: «Le nostre commesse — prosegue la manager — in camerino trasformano un’esperienza potenzialmente frustrante in una positiva che fa sentire le donne gratificate. Dalle amiche o dai mariti cercano confronto e rassicurazione; dalle commesse cercano idee di stile e competenza specifica per valorizzare i loro punti forti».

Continua a leggere l’articolo di Federica Bandirali su la 27esima ora.

6 settembre 2018|Arte di Vivere|