Vite vere, che vedo, ascolto o affianco accompagnandole, vite affaticate, inceppate, ferite, a volte gravemente. Racconti e spunti per non lasciarsi schiacciare dagli eventi drammatici e provare sempre a ripartire, con tenacia e coraggio: ognuno a modo suo, con i suoi tempi, il suo stile. Purchè se ne esca: più consapevoli e più forti perché capaci di accettare la propria fragilità.

Ricordati di vivere. L’esercizio filosofico del tempo presente nella filosofia

Filosofia sui navigli è una iniziativa in corso da anni a milano che ha lo scopo di far confrontare le persone su argomenti cari alla filosofia stessa. Gli incontri prendono spunto dal Cafè Philo di Marc Sautet. Sono stata invitata a parlare dell'esercizio filosofico della morte e come sempre mi sono ritrovata a parlare di vita. Guarda il video

Non siamo immortali

Non c’è bisogno forse di scomodare Confucio per poterci dire che la vita che abbiamo è una e che l’unico modo di cui disponiamo per ricordarcene, almeno ogni tanto, è pensare alla morte. E quand’anche credessimo nella reincarnazione la vita che ci è data da vivere, ora, è questa. Non siamo immortali. Perciò […] ti raccomando, caro amico, secondo il tuo modo, Memento vivere, non altro (Goethe) Leggi l'articolo

Apre il Death Cafè filosofico

Giovedì 10 novembre ha preso il via il DEATH CAFE' a MERATE, e dopo esserci visti anche a gennaio, ci vediamo il 16 Marzo e il 20 Aprile. La libreria La Cicala ospiterà questa iniziativa culturale cui tengo molto: parleremo di ciò che conta nella vita, senza tacere a morte come orizzonte, e berremo un caffè o una tisana insieme. Andrea Millul e gli psicologi Marco Marchetti e Simona Trigiani, insieme a me, aiuteranno i presenti a riflettere sui temi che essi stessi proporranno. Vi aspetto. Intanto.... leggete altro

Sedazione e Sla: facciamo chiarezza…

Il 18 febbraio è uscito un articolo sul Corriere della Sera che vuole chiarire, anche con l'aiuto delle parole di Luciana Biffi (paziente affetta da Sla ricoverata presso Villa dei Cedri di Merate-LC), la netta distinzione tra sedazione palliativa ed eutanasia. Il diritto a una cura che abbia al centro la qualità della vita del paziente fino alla fine è fondamentale e passa anche dall'informazione corretta alla cittadinanza e da una buona formazione dei curanti. Leggi nell'articolo (a firma mia e del Dott. Millul) le parole di Luciana e i dettagli della notizia

Se vuoi vivere, impara a morire

Perché è importante diventare consapevoli del fatto che un giorno non ci saremo più? Perché è l’unico modo per vivere in maniera vera e intensa il tempo che abbiamo, le relazioni che viviamo, è il modo per radicarsi senza pensare sempre che la felicità, il destino o quello che vogliamo essere si manifesterà in un futuro indefinito. Aiuta a vivere il tempo presente, a rendersi conto che ogni momento è speciale, unico e irripetibile, altrimenti viviamo come eterni e questo non ci permette di esistere appieno. Leggi altro

Mondi paralleli

Quello che noi domandiamo per vivere qui, dipende da scelte di tempo. Seguite il Carpe diem Oraziano, l'amor fati di Nieztsche o vi siete tatuati YOLO (you only live once) addosso... seguiamo molte filosofie per cercare di non avere rimpianti ma una cosa è certa: ogni scelta impone una rinuncia e questo ci pesa. Allora viviamo in mondi paralleli, dove tutto è possibile, e questo ci rende infelici. Leggi altro

Dontshare – Your Life Deposit Box

In un monologo, tra racconti, video e canzoni, l’ideatore Mauro Mercatanti – per anni impegnato nel teatro canzone – spiega cosa sono e come si usano le Life Deposit Box di Dontshare: cassette di sicurezza digitali, segrete e inviolabili, in cui inserire contenuti che vengono criptati e consegnati al momento giusto a una persona di fiducia, perché li utilizzi secondo le istruzioni ricevute. Leggi tutto